8 marzo

Oggi è la giornata internazionale della donna detta anche festa della donna, per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze che subiscono in molte parti del mondo.

Sogno un giorno in cui i pari diritti e le pari opportunità saranno la normalità, e l’8 marzo sarà uguale agli altri 364 giorni dell’anno.

Ma purtroppo ancora c’è bisogno di una festa della donna!

W le donne!


Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

Auguri alle donne e felicitazioni a chi le ama e le rispetta

Oggi, 8 marzo, si festeggia la Giornata Internazionale della Donna, per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.

La Giornata internazionale della donna si tenne per la prima volta il 19 marzo 1911; in Italia fu tenuta per la prima volta soltanto nel 1922. Nel 1977 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite riconobbe il ruolo della donna negli sforzi di pace e l’urgenza di porre fine a ogni discriminazione e di aumentare gli appoggi a una piena e paritaria partecipazione delle donne alla vita civile e sociale.

Dalla matrice femminista delle prime manifestazioni, la Festa della Donna oggi è diventata un fenomeno soprattutto commerciale. Ma festeggiare non è sbagliato. L’importante è rispettare le donne (o farsi rispettare) ogni giorno dell’anno.

Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: