Il dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana è Sergio Mattarella

Sergio Mattarella è il nuovo Presidente della Repubblica. 

Il 31 gennaio Mattarella è stato eletto con 665 voti su un quorum richiesto di 505.
Il 3 febbraio alle 10 Mattarella ha pronunciato la formula del giuramento: “Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione”.

È già iniziata la corsa a saltare sul carro del vincitore…

Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

Quello che non ha detto e non ha fatto (…oppure non ha potuto dire e fare)


Marco Travaglio a Servizio Pubblico a Silvio Berlusconi ha detto:

“Penso che la cosa più grave in questi vent’anni non è quello che ha detto e che ha fatto, ma è quello che non ha detto e non ha fatto, oppure non ha potuto dire e fare.

  • Poteva chiedere verità totale sulle stragi di mafia e sulle stragi politico-mafiose, o forse non le poteva fare.
  • Poteva dire alla gente che le tasse non sono alte perché lo Stato ci mette le mani nelle tasche, ma perché molti non le pagano e invece bisogna pagarle tutti, e chi non le paga non è un furbo da invidiare o da condonare, ma un ladro da punire e da detestare perché deruba 120 miliardi di euro all’anno agli onesti che le pagano, o forse non poteva dirlo.
  • Poteva dire che chi paga o prende le tangenti non va candidato ma va isolato e punito perché ci ruba ogni anno 60 miliardi di euro, o forse non poteva dirlo.
  • Poteva dire che la mafia non va combattuta, va sconfitta proprio, e per sconfiggerla non bisogna accettare i voti dalla mafia e non bisogna nemmeno chiederli, o forse non poteva dirlo.
  • Poteva dire agli italiani che le leggi e la Costituzione bisogna rispettarli, non cambiarli ogni volta a proprio uso e consumo, o forse non poteva dirlo.

Pensi se l’avesse fatto per vent’anni come sarebbe bella, pulita, prospera, ricca, presentabile la nostra Italia.

Invece abbiamo perso vent’anni!”

CONDIVIDO!!
IL RESTO SONO SOLO CHIACCHIERE…

Salute e …peggio nun nisse.

C’è chi non percepisce la differenza…

Berlusconi, da Bruxelles dove ha incontrato Van Rompuy, ha candidamente detto: “La vita media è aumentata” e sarebbe intenzione di molti governi “innalzare l’età pensionabile. Tuttavia ogni governo ha difficoltà a farlo perché perderebbe voti. Se l’Europa decidesse di dare indicazioni precise in questo senso e costringesse gli stati, tutti i governi sarebbero felici di farlo”.

Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione.

Alcide De Gasperi

Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: