PERCHÉ GLI OROMO PROTESTANO IN ETIOPIA

Visualizzazione di 128224-sd.jpg

“Il governo etiope sta uccidendo il mio popolo”

L’atleta etiope Feyisa Lilesa, quando ha tagliato il traguardo della maratona alle Olimpiadi del Brasile, ha incrociato le mani sulla testa in segno di protesta contro l’uccisione di centinaia di persone di etnia oromo in Etiopia.
Per mesi gli oromo usano lo stesso gesto di Lilesa per manifestare contro l’incarcerazione di centinaia di persone che protestano contro il piano del governo di espropriare le loro terre.
L’Oromia è la più grande regione dell’Etiopia e circonda la capitale Addis Abeba: gli oromo sono il più nutrito degli 80 gruppi etnici presenti nel paese e rappresentano circa un terzo dei 95 milioni di abitanti del paese.
Le proteste sono scoppiate lo scorso novembre, dopo il piano del governo di espropriare le terre degli oromo per espandere il confine amministrativo della capitale, Addis Abeba. La proposta è stata ritirata a gennaio,  ma le proteste sono continuate. Gli oromo chiedono il rispetto dei diritti umani nel paese, giustizia per le persone morte durante le proteste e la liberazione dei manifestanti che sono stati messi in carcere dal governo.
Secondo Human Rights Watch (Hrw), più di 500 persone sono state uccise nelle proteste.

da http://www.internazionale.it/

Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

Lo spirito olimpico per la pace nel mondo


I valori dello sport sono la lealtà, l’impegno, il coraggio, il miglioramento di sé, la solidarietà, l’amicizia, la pace. Si tratta di ideali universali, validi per tutti e in ogni tempo. Praticare la stessa disciplina, condividendo passione e fatiche, avvicina e unisce anche gli avversari.
Ad una settimana dal termine delle Olimpiadi 2012 mi piace ricordare l’importanza dei Giochi per la pace nel mondo.

Salute e …peggio nun nisse.

Olimpiadi 2012

Ogni quattro anni le Olimpiadi dimostrano che si può vivere in pace, che ci si può sentire uniti, che esiste una comunità mondiale che può migliorare questo benedetto e disperato pianeta.
E allora ha senso commuoversi per i ragazzi e le ragazze di ogni parte del mondo che sfilano, si sfidano, si abbracciano e si fotografano felici o piangono delusi per un risultato sperato ma non arrivato.

La bandiera olimpica presentata da Pierre de Coubertin fu adottata al Congresso Olimpico di Parigi del 1914. Include i cinque cerchi intrecciati, che rappresentano l’unione dei cinque continenti e l’incontro degli atleti di tutto il mondo ai Giochi Olimpici.

Larga adesione a queste olimpiadi, dove partecipano 205 Paesi che si scontrano su 38 discipline sportive in 302 gare totali.

click to enlarge

Salute e …peggio nun nisse.

Al via le Olimpiadi di Londra 2012


Le Olimpiadi sono la più grande e prestigiosa manifestazione sportiva a livello mondiale, un palcoscenico unico, caratterizzato da un’audience attesa di quasi 5 miliardi di spettatori.

I festeggiamenti sono iniziati già dalla prima mattinata con uno spettacolo d’eccezione: dalle 8.12 alle 8.15 per tre minuti il Big Ben ha suonato 40 rintocchi; l’orologio più famoso di Londra suonò al di fuori degli orari stabiliti dal 1952 solo in occasione dei funerali di re Giorgio VI.
La cerimonia d’apertura prenderà il via alle 22 ora italiana: la più alta carica dello Stato la regina Elisabetta II sarà ricevuta dal presidente del Cio Jacque Rogge; seguirà la sfilata di tutte le nazioni partecipanti con i loro atleti. Per l’Italia sarà Valentina Vezzali a portare il tricolore.

 Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: