XX Giugno

Il XX Giugno a Perugia è festa: per ricordare come una città ha avuto il coraggio di ribellarsi contro i tiranni e contro gli egoismi.

Il 20 Giugno del 1859 le truppe dei reggimenti svizzeri inviate da papa Pio IX attaccarono i cittadini che si erano ribellati al dominio dello Stato della Chiesa, procedendo all’occupazione della città, al saccheggio e al massacro di civili.

Il 20 Giugno del 1944, pochi giorni dopo l’abbandono della zona da parte dei soldati tedeschi, entrarono in città, da Porta San Pietro, le truppe alleate britanniche grazie al lavoro dei partigiani che avevano messo in fuga gli occupanti.

Il XX Giugno a Perugia è la festa di liberazione.

Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

L’inferno a due passi da noi…

Muammar Gheddafi martedì è comparso in TV e per un’ora e un quarto ha lanciato una sfida, promettendo una lotta senza tregua, minacciando una terribile repressione: “Non sono un presidente, sono un leader, un rivoluzionario e resisterò fino alla morte. Morirò da martire. Non siamo ancora ricorsi alla forza ma lo faremo”.

Già oggi il massacro in corso in Libia ha raggiunto dimensioni spaventose e secondo Al Arabiya, che ha citato un membro della Corte penale internazionale, dall’inizio degli scontri ci sarebbero 10 mila morti e 50 mila feriti.

Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha detto che in Libia sono in atto “gravi violazioni del diritto umanitario e dei diritti umani”. Parlando con i giornalisti alle Nazioni Unite, Ban ha ribadito che “le violenze vanno fermate” e che “i responsabili di questo bagno di sangue devono essere puniti”.

Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: