Bollino rosso

Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

Il colosso dei deserti

‘Caligola’ non è ancora terminato che ‘Lucifero’ è già in arrivo e a detta degli esperti sarà il peggiore di tutti gli anticicloni dell’estate 2012.

È caldo… ma dicono che il peggio deve ancora arrivare.
Tra il 18 ed il 21 agosto sarà il periodo più caldo dell’estate. Nuove masse d’aria molto calde sono in arrivo dall’entroterra marocchino e tunisino: sono il settimo e speriamo ultimo anticiclone. Questa ondata di calore investirà non solo l’Italia, ma moltissimi Paesi europei. L’aria calda raggiungerà anche la Lapponia! Sulle Alpi sono previste punte di 32 gradi a 1000 metri. Caldo e siccità continueranno ad oltranza fino alla fine del mese di agosto al centro-sud.
Il ministero della Salute ha indicato con il bollino rosso, quello cioè che prevede rischi per la salute a causa del gran caldo, 13 città per la giornata di oggi; tra queste Perugia.
Il direttore generale dell’Ospedale di Perugia Walter Orlandi, che sta seguendo personalmente l’evolversi della situazione, ha detto che ”l’ospedale di Perugia è pronto a fronteggiare eventuali emergenze legate alla nuova ondata di calore”. Al ‘Santa Maria della Misericordia’ sono state attivate tutte le sinergie tra direzione generale, medica, pronto soccorso, 118 e reparti con un ”contatto costante” tra le varie strutture.

Salute e …peggio nun nisse.

Anticiclone ‘Scipione’

Da ieri 18 giugno, è iniziata una settimana all’insegna dell’alta pressione con contributo africano che porterà su tutta la penisola, ed in particolare al centro-sud, tempo stabile e temperature decisamente sopra le medie del periodo anche di 8-10 gradi. Con il passare dei giorni poi, alle alte temperature, che in Umbria arriveranno con punte massime anche tra 36-38 gradi, si affiancheranno elevati tassi di umidità relativa che faranno aumentare  ulteriormente la percezione del caldo. (da http://www.perugiameteo.it)

Secondo i bollettini giornalieri sulle ondate di calore del Ministero della Salute, Perugia rientra tra le sette città che avranno il “bollino rosso”, cioè il livello tre che, secondo il Ministero della Salute, corrisponde a “condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi”.
Il Ministero della Salute ha avviato l’operazione “Estate sicura“: dalle 14 di domani, 20 giugno, e tutti i giorni dalle 8 alle 18, compreso il sabato e la domenica, sarà attivo il numero gratuito nazionale 1500 che fornirà direttamente ai cittadini informazioni e consigli su come difendersi dal caldo e indicazioni sui servizi e sugli altri numeri verdi attivati dalle Regioni e dai Comuni, in particolare per fornire supporto alle persone anziane e agli altri soggetti che soffrono di più l’aumento delle temperature.

Salute e …peggio nun nisse.

In arrivo un weekend bollente

Il termometro sfiorerà i 40 gradi da nord a sud.

Dal sito web PerugiaMeteo.it:

AVVISO METEO DEL 2 LUGLIO 2010 ORE 17.00:
Si va profilando, sulla penisola italiana e sull’Umbria, una moderata ondata di calore dovuta all’espansione sul Mediterraneo centro-occidentale, di una zona di alta pressione che riceverà un contributo di aria calda di origine afro-mediterranea. Pertanto, a partire da domenica 4 luglio, assisteremo ad un ulteriore aumento delle temperature e del tasso di umidità sull’Umbria, con valori massimi oscillanti tra 35-37 gradi, specie nelle periferie dei centri urbani. L’attuale ventilazione da nord-est andrà totalmente spegnendosi favorendo così l’insorgere di inquinamento da ozono e polveri sottli nei bassi strati, soprattutto nelle aree urbane e industriali. Locali e temporanee diminuzioni della temperature potrebbero verificarsi a metà della settimana prossima.

Temperatura minima in lieve aumento
Temperatura massima in aumento

Alcuni consigli (sono sempre quelli, uguali tutti gli anni) per combattere l’afa:

  • Evitare di uscire in orari di punta (dalle 11 alle 16)
  • Mangiare molta frutta e verdura
  • Bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno
  • Moderare il consumo di carne e grassi
  • Evitare assolutamente gli alcolici
  • Usare il condizionatore con moderazione utilizzando soprattutto il deumidificatore
  • Vestirsi con indumenti larghi e di cotone, evitare prodotti sintetici
  • Non fare attività sportive intense
  • Ventilare i locali abitativi
  • Evitare l’esposizione diretta al sole

Salute e …peggio nun nisse.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: