Giorno più, giorno meno

La presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, non ha ancora formalizzato le dimissioni annunciate in pompa magna due giorni fa.

Nel pieno delle sue funzioni ieri la Polverini ha deciso di rinnovare i contratti a nove dirigenti della Regione, compresi due che erano stati bocciati dal Tar. Inoltre la giunta ha impugnato alla Consulta la legge del governo Monti sul riordino delle province e sulla privatizzazione delle società pubbliche. Atti non proprio da ordinaria amministrazione.
Oggi Renata Polverini con un proprio decreto ha ridotto a dieci il numero degli assessori della Giunta regionale, cinque in meno rispetto alla formazione precedente. In mattinata la Polverini ha partecipato alla Conferenza delle Regioni che all’ordine del giorno aveva l’autoriforma delle Regioni, e nel pomeriggio, insieme ai governatori di altre regioni, è andata al Quirinale (e poi con la delegazione a Palazzo Chigi) a presentare al presidente Napolitano l’approvazione del taglio dei costi.

Tutto meno che “dimissionata”.

A chi le chiedeva come mai non avesse ancora formalizzato le dimissioni annunciate, ha detto: “Tanto, un giorno in più o in meno cambia poco”.
Ma il tuttora presidente della Regione Lazio, promuovendo amici e cacciandone altri, ha avviato un regolamento di conti all’interno del Pdl (come per altro aveva annunciato)…

Salute e …peggio nun nisse.

Buon autunno a tutti!!

Oggi ufficialmente è il primo giorno di autunno. L’autunno astronomico nell’emisfero boreale ha inizio il giorno dell’equinozio d’autunno, il 22 o il 23 settembre, quando i raggi del sole sono perpendicolari all’equatore e il circolo d’illuminazione passa per i poli. Ad essere pignoli quest’anno l’autunno inizia il 22 Settembre alle ore 14:49 (Tempo Universale).

Il tempo universale, detto Universal Time (UT) in inglese, è la misura di tempo che approssima il moto medio diurno del Sole e serve come base di tutti i tempi civili ed è molto vicino al tempo medio locale alla longitudine 0°, cioè al primo meridiano che passa per l’Osservatorio Reale inglese di Greenwich, viene pertanto chiamato anche Tempo di Greenwich. All’antimeridiano di Greenwich, in parole povere all’altro capo della Terra rispetto al meridiano in questione, in mezzo all’Oceano Pacifico si trova la linea del cambiamento di data.

Ulteriori informazioni riguardo i fusi orari
L’istituzione dei fusi orari si spiega con il fatto che in un qualsiasi momento il Sole sta sorgendo in un punto della Terra, è al suo zenith a mezzogiorno in un altro punto e sta tramontando in un terzo punto. Considerando questi fatti astronomici, appare logico usare scale di tempo civile diverse in luoghi diversi della Terra. E dato che un giorno dura 24 ore, il mondo è stato suddiviso in fasce longitudinali di 15 gradi ciascuna (360 gradi/24 ore) o fusi orari. Ogni fascia oraria rappresenta un’ora. In tal modo il tempo locale di una fascia oraria solitamente differisce di un intero numero di ore rispetto al Tempo Universale, che coincide con l’ora locale al grado zero di longitudine. La differenza tra “ora locale” meno “Tempo Universale” è positiva (+) per le fasce orarie ad est di Greenwich e negativa (-) per le fasce orarie ad ovest.

Salute e …peggio nun nisse.

Ieri era…

il giorno della memoria

 

…ma me ne sono dimenticato!

Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: