Free The Nipples


L’attrice e presentatrice tv Chelsea Handler ha pubblicato su Instagram una foto che la ritrae a petto nudo a cavallo, nella stessa posa di una celebre fotografia con Vladimir Putin; ma la foto è stata rimossa dai gestori del sito perché violerebbe le norme di utilizzo: “divieto di mostrare nudità o materiale per adulti“.  Ripostata più volte, la foto è stata sempre cancellata. L’attrice, con un velo di amara ironia, ha detto: “Rimuovere questa foto è sessista. Se un uomo posta la foto dei propri capezzoli è ok, ma non una donna?”.
Una foto in topless non può essere classificata come materiale per adulti.
Ma su Instagram non è la prima volta che il problema dei topless viene alla ribalta, tanto che c’è una campagna dal nome #FreeTheNipples, #LiberaICapezzoli.


Una donna ha diritto di fare qualsiasi cosa che un uomo può fare, altrimenti i diritti sono diversi.

Salute e …peggio nun nisse.

Annunci

Ossessioni di Mr. B

Nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi Silvio Berlusconi ha detto che in Italia “abbiamo fin troppa libertà di stampa”.

Nel rapporto annuale di Freedom House il nostro Paese in fatto di libertà di stampa è classificato al 72° posto nel mondo, dietro persino al Cile e alla Corea del Sud, e al 24° posto tra le 25 nazioni dell’Europa occidentale, l’unico Paese della zona euro ad essere classificato come parzialmente libero (partly free)!

Ma Berlusconi è ossessionato da stampa e televisione, visto che passa le giornate a lamentarsi contro i giornalisti non graditi e a telefonare a esponenti dell’Authority per le telecomunicazioni al fine di condizionare i contenuti delle trasmissioni.

La libertà di stampa, come la salute, non è mai troppa.

Salute e …peggio nun nisse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: